LE NOUVEAU COMITES DE LYON DANS LES STARTING BLOCKS

IL NUOVO COMITES DI LIONE AI NASTRI DI PARTENZA

Dopo le prime riunioni, dedicate alla definizione delle cariche interne, il nuovo Comites di Lione sta scaldando i motori per entrare in azione.

Molti sono i membri nuovi, diversi i giovani che, accompagnati da altri membri più anziani (che avevano già maturato esperienza nei precedenti Comites di Grenoble e Lione), hanno intenzione di agire con rinnovata energia a favore della numerosissima comunità italiana presente nella vasta Circoscrizione consolare.

Ci sono diverse novità. Innanzitutto per la prima volta nella storia di questo Comites si è deciso di creare una commissione accoglienza. Molti sono i connazionali che, vista la drammatica crisi in cui versa l’Italia, bussano alle nostre porte. Molti hanno bisogno di assistenza per trovare casa, lavoro e per orientarsi nella burocrazia francese. Il Comites non promette miracoli né vuole sostituirsi alle istituzioni che già operano in questo campo, ma vuole affiancarsi ad esse, per essere un punto di riferimento per chi arriva. Vuole anche affiancarsi e lavorare insieme ai social networks, già attivi nell’aiuto ai connazionali nuovi arrivati.

Il Comites poi, molto più di prima, vuole avere visibilità, ed essere presente nelle vita delle associazioni italiane, vecchie e nuove, ed essere all’ascolto dei problemi e delle esigenze dei connazionali.

Altra novità: per la prima volta alla presidenza del Comites è stata eletta una giovane donna, Francesca Doria, che con dinamismo ed energia, ha preso le redini di questa istituzione.

Ma naturalmente il nuovo Comites ha intenzione di impegnarsi con vigore anche in campi in cui nel passato erano già stati ottenuti successi: come il problema dell’insufficienza dei trasporti da e verso l’Italia, un tema che sta a cuore a tanti connazionali. Ed ancora la promozione della lingua e della cultura italiana, in collaborazione con la società Dante Alighieri e con l’Istituto Italiano di Cultura.

Cari connazionali, le idee non mancano né la voglia di fare, ma abbiamo bisogno di voi: del vostro sostegno, della vostra collaborazione e dei vostri suggerimenti per realizzare i nostri progetti.

Commissione Comunicazione